Logo Contest

Da FSUG Padova - Wiki pages.

Regolamento

Gli artisti che parteciperanno alla gara dovranno seguire scrupolosamente le seguenti linee guida, pena la squalifica ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo:

  1. il logo deve essere reso disponibile su formato vettoriale libero e deve essere fornita l'indicazione dei componenti esterni eventualmente usati per la sua realizzazione (font, altri loghi, grafici, etc.) e della loro origine;
  2. ogni eventuale componente deve essere libera;
  3. il logo non deve contenere firme nascoste, steganografia, watermarking, DRM o simili;
  4. i loghi proposti dovranno essere inviati tramite posta elettronica all'indirizzo logocontest--at--fsugpadova.org ed il FSUG Padova li pubblicherà sull'apposita sezione del sito web, assieme alle generalità dell'autore;
  5. tutte le immagini proposte, anche se non vincitrici, resteranno proprietà esclusiva del FSUG Padova e dovranno essere rilasciate con una licenza che consenta allo stesso la più ampia libertà di modifica, pur mantenendo l'indicazione della paternità del lavoro originale, che il FSUG Padova si impegna a pubblicare sul sito;
  6. l'artista che partecipa al logo contest si impegna ad osservare scrupolosamente questo regolamento e se ne assume la totale responsabilità, pena la squalifica dal concorso ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo del FSUG Padova;
  7. i loghi devono pervenire all'indirizzo sopraindicato entro sabato 15 settembre 2007.

Loghi proposti

Il logo proposto da Gianluca Moro

Gianluca Moro

(Nota del Consiglio Direttivo: questa proposta è fuori concorso perché non soddisfa i requisiti richiesti nel Regolamento)

Premetto che non sono un grafico, pero' mi e' venuta una possibile idea per il logo FSUG:

pinguino con pancia sfumata, al posto della pancia la scritta FSUG PADOVA, dove le lettere F e G danno il profilo del pinguino (e FS ricorda il logo della FSF)

FSUG e' arcuato in alto e padova in basso, cosi' resta bianco in centro, che sarebbe la pancia bianca.

allego uno schizzo - purtroppo di meglio non so fare, ma se vi pare interessante e qualche grafico lo puo' elaborare magari vien fuori qualcosa di carino



Il logo proposto da Fabio Norbiato

Fabio Norbiato

Per realizzare questo logo ho pensato ai valori su cui si basa la nostra associazione, valori non solamente legati all'uso di un determinato Software, ma bensì allo scambio reciproco di informazioni, esperienze o molto più semplicemente alla semplice conoscenza di un gruppo di amici.

Nella mia proposta di logo ho voluto rappresentare questo scambio e metterlo in primo piano, con due semplici "frecce contrapposte" seguite dall'abbreviazione del nome Free Software User Group (FSUG) e dalla nostra città di appartenenza Padova, per rendere più chiara l'identificazione.

Il logo è molto semplice e chiaro, ma credo che un logo debba rendere a chi lo vede una immagine molto veloce e facile da memorizzare.

La proposta di logo è stata eseguita esclusivamente con l'uso di programmi liberi: Inkscape, OpenOffice, GIMP.

i font utilizzati anch'essi liberi sono: Luna.ttf, Isocteur.ttf, Isocteui.ttf



Il logo proposto da Matteo Vescovi

Matteo Vescovi

Partendo dal presupposto che l'Associazione e' promotrice del Software Libero in generale e non solo di Linux, ho ritenuto un errore fare esplicito riferimento al solo pinguino nel logo dell'Associazione stessa.

D'altronde, non avendo senso creare un mix inutile di tutti i loghi delle varie distribuzioni basate su kernel Linux e BSD vari, ho ritenuto piu' intelligente fare un "melting pot" dei colori utilizzati nei loghi delle distribuzioni simbolo del mondo del Software Libero.

Ecco che allora il blue della "F" e' legato al logo di MINIX, il rosso della "S" e' lo stesso utilizzato per colorare il diavoletto di FreeBSD, il giallo della "U" ed il nero dello sfondo sono i colori fondamentali di Tux, mentre l'arancione della "G" rappresenta la bandierina di NetBSD.

Infine, per fare esplicito riferimento alla citta' nella quale opera l'associazione, ho aggiunto la dicitura "PADOVA", utilizzando un carattere non sottoposto a licenze proprietarie.