Events/2008/Sperimentando

Da FSUG Padova - Wiki pages.

Sperimentando 2008


Speri logo 2007.gif


il FSUG Padova partecipa a Sperimentando!


Sperimentando è una mostra scientifica che si svolge in questa edizione presso l'Ex Macello di Via Cornaro 1/b a Padova.


Il FSUG Padova sarà disponibile secondo il calendario sotto riportato


INGRESSO LIBERO


Programma

Sabato 3 maggio

dalle 10:00 alle 18:00

  • Esposizione di elaboratori storici, recuperati con Software Libero
  • Edubuntu in prova
  • Aule informatiche su misura

Domenica 4 maggio

dalle 10:00 alle 17:00

  • Esposizione di elaboratori storici, recuperati con Software Libero
  • Edubuntu in prova
  • Aule informatiche su misura

dalle 17:00 alle 18:00

  • Conferenza Dai Mainframe ai Personal Computer

Sabato 10 maggio

dalle 10:00 alle 18:00

  • Esposizione di elaboratori storici, recuperati con Software Libero
  • Edubuntu in prova
  • Aule informatiche su misura

(mattino eleth e nick; pomeriggio eleth, gremlin e nick)

Domenica 11 maggio

dalle 10:00 alle 17:00

  • Esposizione di elaboratori storici, recuperati con Software Libero
  • Edubuntu in prova
  • Aule informatiche su misura

(mattino betman, nick; pomeriggio benry, betman)

dalle 17:00 alle 18:00

  • Conferenza Dai Mainframe ai Personal Computer

(benry, betman)

La collezione del Museo Didattico di Informatica

Sperimen08.jpg

(elenco delle macchine in ordine alfabetico, con le schede)

Apple II

L'Apple II è considerato il primo personal computer prodotto su scala industriale. Steve Jobs e Steve Wozniak nel 1976 avevano già costruito nel loro garage l'Apple I, un computer che però poteva essere appetibile solo ad un pubblico di appassionati di elettronica. Jobs desiderava rendere l'informatica accessibile a tutti quindi, rielaborando il progetto dell'Apple I, i due misero tutta l'elettronica in una scatola di plastica beige dotata di monitor e tastiera dando forma al personal computer che utilizziamo ancora oggi. Hardware La presentazione avvenne nel 1977 al primo Computer show di Atlantic City. Era dotato di un microprocessore MOS 6502 funzionante alla frequenza di 1MHz, la memoria RAM ammontava a 4 kB espandibili fino a 48 kB, 8 alloggiamenti di espansione, un BASIC (senza virgola mobile) su ROM, il monitor era a colori (ma ne esistevano anche di monocromi), come unità dati un registratore a cassette o uno/due drive per floppy disk da 5" 1/4. Successivamente Apple produsse il suo primo hard disk: il ProFile da 5 MB (il cui costo era inavvicinabile, circa tremila dollari). L'Apple II era interfacciabile con stampanti e modem, e mediante una scheda con microprocessore Zilog Z80 poteva utilizzare il sistema operativo CP/M. Una stampante venduta direttamente dalla Apple si chiamava "Silentype" ed era di tipo a carta termica a rullo. Software Il sistema operativo era l'Apple DOS (la versione più diffusa fu la 3.3), poi sostituito dal ProDOS, i primi programmi: Visicalc, Apple Writer, ScreenWriter ed AppleWorks che fu il primo integrato. I linguaggi: Applesoft BASIC (che aggiunse i calcoli in virgola mobile), UCSD Pascal, Assembler, Logo. Con l'avvento del mouse, fiorirono moltissimi programmi in modalità grafica, vedi JANE prodotto integrato simile al citato AppleWorks, MouseCalc, AppleDesk, eccetera. Molti software venivano distribuiti come eseguibili binari (lanciabili con il comando BRUN), ma poiché il sistema operativo di base conteneva un interprete BASIC integrato, alcuni software erano distribuiti direttamente come codice sorgente (lanciabile con il comando RUN). Numerose riviste pubblicavano perfino codice su carta che il lettore poteva pazientemente battere alla tastiera per ottenere programmi e giochi omaggio. Oltre a pubblicare listati, alcune (raramente) fornivano anche floppy (da 5 1/4) con giochi ed applicativi. Una cosa fondamentale era il manuale allegato che riportava il codice assembler commentato del software "MONITOR" ossia il BIOS (eseguito dal BASIC col comando "call -151"). Nel manuale stesso, inoltre vi erano descritte moltissime routine con i parametri da inserire nei registri ed il loro utilizzo. All'epoca circolavano pure manualetti con istruzioni all'utilizzo del DOS, locazioni delle variabili in RAM, e uso delle relative routines. Data la semplicità costruttiva dei primi modelli (][ e ][+) nel mondo furono costruiti diversi "cloni", spesso con nomi di frutta (ad es. Lemon II, Orange II...). Per contrastare questo fenomeno, l'Apple, costruí i modelli //e e //c che utilizzavano chip custom.


Apple IIe

Presentazione: Gennaio, 1983
Dismissione: Marzo, 1985
Costo: $1395
CPU: MOS Technology 6502
Frequenza CPU: 1 Mhz
Bus: 1 Mhz
Slot: 8 (proprietari)
RAM:
64 kB Memoria: Max 128 kB, tramite scheda
Video:
40/80x24 testo, 40x48 4 bit
140x192 6 colori, 140x192 4 bit
240x192 1-bit, 560x192 1 bit
Audio: Pilotaggio altoparlante diretto
Porte:
Registratore a cassette (in/out)
2 paddle con 2 tasti
Tramite schede aggiuntive:
seriale, parallela, mouse, joypad
Floppy Disk: opzionale
ROM: 16 kB

macchina 2

...

Per la Scuola

Edubuntu in prova

Aule informatiche su misura

Promozione e materiale informativo

E' possibile stampare in proprio e diffondere il seguente materiale per la promozione dell'evento:

Materiale informativo da distribuire durante l'evento: